The Finance Roadmap

I percorsi dell’innovazione

The Finance Roadmap

Il percorso da seguire per costruire modelli di Business più “digitali”

e creare nuove opportunità

 

Milano, 25 Giugno 2015

Costruire modelli di Business più “digitali” e creare nuove opportunità

“The Finance Roadmap”, organizzato da Noovle in collaborazione con Eurosirif e BIME, è stata l’occasione per approfondire le tematiche sulla Banca digitale del futuro, offrendo spunti di discussione sulle strategie di innovazione e sulle tecnologie abilitanti per il settore Finance.

La domanda che ha dato avvio alla discussione è stata: quale è il percorso da seguire per costruire modelli di Business più “digitali” e creare nuove opportunità? Alla tavola rotonda, moderata da Daniele Lattuada (General Manager di Eurosirif), hanno partecipato Eugenio Lanzetta (Internal Communication Officer di Banca Sella Holding), Massimo Andreoni (Direttore Generale Avipop), Roberto Anesin (Country Manager di Filo Diretto Assicurazioni), Roberto Rizzo (Head of Life Business Development di RGA) e Michele Ficara (Presidente Assodigitale.it). Sono state trattate le tematiche sulla digitalizzazione del settore Finance, affrontando le criticità legate al cambiamento del modello di distribuzione, di pricing e di selezione del rischio.

Approfondisci gli argomenti della tavola rotonda leggendo l’articolo sul blog di Noovle.

Be Digital perchè il Business Digitale va unito alla Cultura e al Brand Digitale. I passaggi necessari per dare alla propria strategia un’impronta digitale, tendente a un’innovazione continua grazie alle soluzioni Google for Work e alle tecnologie Cloud sono stati delineati da Emanuele Cerroni, Business Executive di Noovle.

Go Digital, perchè le strategie a supporto dell’innovazione rendono efficaci le tecnologie, abilitano nuovi strumenti, trasformano l’organizzazione, aumentano l’efficienza e accelerano i processi di cambiamento. Olga Spimpolo, Business & Operation Manager in Noovle, ha descritto le piattaforme di Digital Marketing: Brand Reputation & Listening (Digimind), Engaging & Intelligence (Hootsuite), Customer Experience & Content Marketing (Brightcove) e Identity Management Storage (Gigya). Conoscere l’individuo e comprenderlo nel contesto delle sue esperienze, online e offline.

Oltre ai due Casi di Successo, Piergiorgio De Campo, Presidente di Noovle, ha descritto altri due casi specifici di utilizzo integrato di tecnologie Cloud (Google Cloud Platform), Big Data (BigQuery) e Business Intelligence (BIME) per la creazione di un sistema di accesso profilato a dashboard di analisi dei dati, per semplificare il controllo di utenti, e agenzie, ridurre i costi, aumentando l’efficienza e ottimizzando i processi decisionali legati alle performance della rete.

I Casi di Successo

Ricercare supportando il Business

Eugenio Lanzetta – Internal Communication Officer – Banca Sella Holding

Sicurezza e controllo al 100%

Loris Riva – Project Manager – CAF – Centrale Attività Finanziarie S.p.A.

Gli interventi

Tavola Rotonda

 

Be Digital

Emanuele Cerroni – Business Executive – Noovle

Go Digital

Olga Spimpolo – Digital Executive – Noovle

Big Data and Business Analysis

Piergiorgio De Campo – President & CTO – Noovle

BUSINESS INTELLIGENCE

Sam Bowden – Sales Executive – BIME

CULTURAL SHIFT

Sonia Balzi – Chief Executive Italia – Eurosirif

I percorsi dell’innovazione che creano valore e opportunità

Come la tecnologia diventa una leva strategica per differenziarsi nel settore. Il mobile banking e la multicanalità è un’esigenza nella quale la Customer experience e il social engagement sono elementi fondamentali, di cui prenderne la guida.

L’utilizzo del web permette di raggiungere importanti obiettivi commerciali e migliorare i processi di comunicazione, anche interna. In ottica 2.0 è importante l’identificazione del cliente, l’analisi delle abitudini, dei bisogni e delle aspettative.

La digitalizzazione dei processi aziendali consente di abilitare servizi di plug and play, in mobilità e in cloud.

La revisione di alcuni processi, associata alle attività di dematerializzazione, può dare un contributo importante nella semplificazione del sistema governance.

Le tecnologie che incentivano la collaborazione, la comunicazione e  l’empowerment tramite la flessibilità della postazione di lavoro, creano benefici soprattutto in termini di riduzione dei costi, aumento della produttività e soddisfazione del personale.

L’aumento del volume, della velocità e varietà dei dati spesso supera la reale capacità delle Aziende di raccoglierli ed elaborarli in tempi utili.

La tecnologia diventa supporto dei processi decisionali e crea un vantaggio competitivo semplificando il processo di trasformazione dei dati e delle informazioni.

Fondamentale è la comprensione del cliente attraverso tecniche di business intelligence e di analisi capaci di targhettizzare la clientela e, di conseguenza, sviluppare nuovi prodotti e campagne di marketing più efficaci.

La trasformazione digitale porta alla Re-envisioning della User Experience, degli Operational Process e del proprio Business Model.

Una macro analisi identifica l’insieme delle soluzioni organizzative e strategiche attraverso le quali l’impresa acquisisce un vantaggio competitivo.

Questo permetterà di concentrarsi più su come guidare il cambiamento, illustrare i possibili obiettivi e l’applicabilità dei progetti: definire il “come” più che il “cosa fare”.