Grazie a Noovle i sales manager potranno accedere in tempo reale ai dati sulle vendite consultando uno smart watch

È in arrivo la prima applicazione enterprise in grado di cambiare definitivamente il mondo del retail: Noovle, un’azienda di consulenza strategica e di ICT specializzata nella integrazione di tecnologie ha infatti sviluppato, con Vidiemme Consulting, uno strumento che consentirà ai sales manager di una società leader nel mondo nei servizi di ristorazione e retail di avere sempre a portata di mano, e in tempo reale, i dati di vendita del proprio store.
Il settore Retail è uno dei più rilevanti nell’economia dei paesi avanzati e a livello europeo è il primo comparto per numero di imprese attive e di personale impiegato e il secondo – dopo il commercio all’ingrosso – per fatturato generato e per valore aggiunto creato. Secondo i dati elaborati dal Politecnico di Milano (Overview sull’innovazione digitale nel Retail, 2014)in Italia nel 2014 erano circa 950.000 gli esercizi commerciali di cui 770.000 a sede fissa.
Da oggi ogni sales manager potrà consultare, sul proprio dispositivo mobile – uno smart watch o uno smart phone – l’andamento delle vendite in relazione al budget giornaliero assegnato e migliorare così l’efficienza e l’efficacia dei processi di gestione del proprio punto vendita. Tutto questo grazie alla piattaforma cloud di Google.

In prospettiva lo scopo è quello di analizzare i dati per ricavarne informazioni e conoscenze utilizzabili nel corso dei processi decisionali, con logiche di estrazione flessibili, metodologie di analisi e modelli matematici di predizione e ottimizzazione. I benefici sono evidenti e spaziano dalle decisioni di riordino dei prodotti in punto vendita prese in tempo reale all’ottimizzazione del processo di distribuzione, dalla possibilità di rispondere con maggiore rapidità alle fluttuazioni della domanda al miglioramento della gestione delle scorte.

Non è un caso che, sempre secondo i dati forniti dal Politecnico, nell’ultimo anno gli investimenti dei principali retailer italiani si siano focalizzati precisamente sui sistemi di planning (pianificazione della domanda, dell’inventario e della distribuzione) e di business intelligence, segnale di quanto la gestione delle scorte e delle informazioni rivesta un ruolo centrale nella strategia dei retailer al fine di migliorare le performance aziendali.

articolo pubblicato su Il Sole 24 ore del 13 luglio 2015, edizione cartacea