Claudio Umana

IT Director e CIO, Gruppo Fracarro

Abbiamo scelto Google perché riesce a garantirci un servizio con elevatissimi standard di sicurezza e la garanzia di un miglioramento continuo, ma soprattutto abbiamo scelto un’interfaccia estremamente semplice che riesce a conquistare le persone e a farle sentire a proprio agio. A questo punto noi possiamo concentrarci esclusivamente sul supporto da dare al business attraverso questi strumenti.  

La Sfida

Fracarro nasce nel 1933 ed il suo nome ha fatto la storia della TV n Italia, distribuendo il segnale televisivo in oltre l’80% delle abitazioni di tutto il Paese. Oltre alla storica presenza nel mercato dei sistemi televisivi, l’azienda da 25 anni realizza soluzioni per la protezione e il controllo degli ambienti e la sicurezza delle persone.

Il Gruppo Fracarro è composto da quattro aziende che lavorano in sinergia con l’obiettivo di diventare, insieme, un Gruppo di riferimento internazionale nel settore della ricezione e distribuzione dei segnali e in quello della sicurezza attiva. La sede principale è in Italia, a Castelfranco Veneto, ma l’orizzonte è molto ampio: leader in Europa nei sistemi audio-video-dati, Fracarro opera in tutti e 5 i continenti attraverso le sue consociate commerciali e produttive o con distributori.

La Soluzione

Fracarro si avvicina alla suite cloud di Google nel 2008, grazie alla lungimiranza del direttore IT e alla capacità di “vision” del management. L’ingresso nell’universo cloud inizia dalla security, ovvero dall’attivazione di particolari tecnologie per la sicurezza e la compliance della posta elettronica e la protezione nella navigazione web. Successivamente, è avvenuta la migrazione completa a G Suite per tutti i dipendenti del gruppo nel mondo.

Per Fracarro, l’acquisizione della sicurezza sotto forma di servizio (in modalità cloud), ha significato semplificare il disegno del sistema informativo, accrescere la qualità ed il livello del servizio, e cosa altrettanto importante, ha permesso di liberare risorse tecniche e cognitive che hanno potuto così essere dedicate ad attività funzionali alla crescita del business dell’azienda. La migrazione a G Suite ha aggiunto la possibilità di “inventare” tutta una serie potenzialmente infinita di applicazioni di collaborazione a costo bassissimo in termini di risorse dedicate e di infrastruttura IT.