I capolavori dell’arte italiana daranno il benvenuto ai leader mondiali del G7 di Taormina, previsto nell’ultima settimana di Maggio. A KSM, società di security collegata al Gruppo BIKS, è affidato l’incarico di proteggere il patrimonio artistico italiano, in mostra per i grandi della terra.

Così, dopo l’esperienza di EXPO2015 a Milano, il Gruppo BIKS continua a fornire security durante grandi eventi mondiali che si tengono nel nostro paese. KSM schiererà il suo staff a Palazzo Corvaja dove, tra i beni esposti, sono presenti anche opere di Antonello da Messina e del Caravaggio. In questa occasione KSM si avvale di tecnologia di ultima generazione, grazie alla partnership con Noovle, dotando il proprio personale di Google Glass, gli occhiali altamente tecnologici che permettono di trasmettere le immagini in real time e H24 alla centrale operativa della società di security, assicurando così non solo un controllo in loco, ma anche da remoto.

La società di security siciliana darà così il suo contributo alla riuscita del vertice che riunisce i grandi del mondo nell’isola.
L’incarico che abbiamo ricevuto – spiega l’avvocato Rosario Basile, fondatore della compagniariempie d’orgoglio per più d’un motivo. Prima di tutto è la conferma dei nostri standard operativi e professionali in contesti e palcoscenici dall’elevato profilo operativo e simbolico. In più, visto che il nostro compito è legato alla protezione e alla security di beni museali, che sono il vanto e la storia della nostra isola, siamo felici di essere i partner che assicureranno in tutta sicurezza e tranquillità la fruizione della nostra cultura e della nostra arte ai governanti del mondo”.

La partecipazione ad un progetto così importante – afferma Paolo Vannuzzi, Presidente di Noovleassume per noi una valenza particolarmente significativa perché legata alla possibilità di contribuire a garantire la sicurezza del patrimonio artistico e culturale del nostro PaeseLe tecnologie indossabili, in grado di rivoluzionare in maniera dirompente ogni ambito, sono particolarmente utili in quello della sicurezza: l’utilizzo dei Google Glass, infatti, rappresenta la soluzione ideale per fornire agli operatori informazioni in tempo reale e per registrare immagini dettagliate provenienti da più luoghi contemporaneamente, rendendole fruibili 24 ore su 24. E’ sufficiente indossare gli occhiali per essere in grado di accedere al pannello di controllo e, attraverso comandi vocali, compiere tutta una serie di operazioni mantenendo le mani libere e potendo svolgere normalmente il proprio lavoro”.

A KSM sono stati, inoltre, affidati i servizi di security relativi al presidio di parte delle centrali, siti e strutture che dovranno assicurare le telecomunicazioni durante il vertice.